Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Gemellaggio San Possidonio - Vinay

Celebrazioni patto gemellaggio

Sabato 14 Maggio 2016, il Comune, insieme al Comitato di gemellaggio San Possidonio – Vinay, ha organizzato la cerimonia ufficiale di gemellaggio con la piccola cittadina d’Oltralpe.

Una festa che ha accolto le delegazione di cittadini e rappresentanti istituzionali della città francese, durante la quale è stato ufficialmente sancito il patto di gemellaggio.

Sono stati coinvolti i ragazzi delle scuole, la Polisportiva, l’Amministrazione, le associazioni di volontariato, le aziende e tutti i cittadini che hanno accolto, con il tipico calore emiliano, la comunità di Vinay.

Il Presidente del Comitato Paolo Marchini commenta: “Abbiamo avuto un riscontro positivo da parte dei cittadini, che hanno accettato con gioia di aprire le proprie case ed ospitare gli amici francesi, ma anche delle aziende, che hanno sponsorizzato l’iniziativa (la Cipof, l’AZ, il Mec Palmieri, la Cantina Sociale di Concordia, il Caseificio Sociale La Cappelletta). Ringraziamo la Cassa di Risparmio di Mirandola che è stata fondamentale affinché si realizzasse un evento, che vale anche come ringraziamento per gli aiuti ricevuti dalla città di Vinay dopo il sisma del 2012.”

Per l’occasione è stata inaugurata la mostra di pittura italo-francese: “L’arte supera i confini”. Le opere del circolo francese “Art et Passion” e di alcuni artisti locali (Silvana Marelli, i coniugi Acciuffi, Cornacchini Wilson e Iris Anderlini) sono state esposte come ulteriore simbolo del legame che unisce i due Comuni e che attraversa anche l’arte.

In Piazza si sono tenute le celebrazioni ufficiali alla presenza dei due Sindaci e dei Comitati di Gemellaggio.

 “Il Gemellaggio è stato fortemente voluto dall’Amministrazione – commenta il Sindaco Rudi Accorsi - che ha visto in esso uno strumento di crescita sociale e culturale, un’opportunità per i cittadini e principalmente per i giovani di creare occasioni di confronto. Il progetto, cominciato anni addietro, vede nell’iniziativa di sabato il suo completamento istituzionale e l’inizio di un percorso che mira a coinvolgere i ragazzi, gli studenti e le aziende del territorio nell’ottica di un interscambio presente e futuro. Questa possibilità di arricchimento è un’opportunità incredibile per tutti.”