Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Apertura scuole - informative

Apertura scuole - informative
Apertura scuole - informative
informative e aggiornamenti apertura scuole anno 2020/2021

✅  E' stato emanato dalla Regione Emilia Romagna un Aggiornamento protocollo gestione caso Covid-19 confermato in ambito scolasticohttps://www.istruzioneer.gov.it/2020/11/27/aggiornamento-protocollo-gestione-caso-covid-19-confermato-in-ambito-scolastico/

La Regione ha ritenuto opportuno aggiornare, in relazione alla attuale fase della pandemia, il protocollo per la gestione del caso Covid-19 confermato in ambito scolastico (emanato il 21.09.2020 e vigore finora).
Ecco nel dettaglio l’aggiornamento del protocollo.
‼️PROTOCOLLO IN CASO DI UNA PERSONA POSITIVA IN SERVIZI EDUCATIVI (ASILO NIDO) E SCUOLE DELL’INFANZIA.
1) A seguito della segnalazione di un caso confermato, il DSP contatta il dirigente scolastico (o laddove non previsto, il responsabile della struttura/datore di lavoro) ed effettua l’indagine epidemiologica, verificando l’attuazione delle misure di prevenzione messe in atto. 
2) Il DSP individua come contatti stretti tutti i bambini compagni di sezione e il personale scolastico che hanno frequentato la sezione stessa nelle 48 ore precedenti l’esordio dei sintomi/effettuazione del tampone del caso confermato sintomatico/asintomatico. 
3) Per tutti i contatti stretti di cui sopra viene emesso, da parte del DSP, un provvedimento di quarantena in cui viene indicata, oltre alla data di inizio, anche la data di conclusione al quattordicesimo giorno, provvedimento valido per il rientro in collettività per tutti i contatti che si manterranno asintomatici fino a tale data. 
4) Il DSP si impegna a effettuare comunque un test di controllo all’intero gruppo dei contatti stretti il prima possibile, privilegiando l’utilizzo di test rapido per la ricerca di antigeni di SARS-CoV-2. 
‼️PROTOCOLLO IN CASO IN CASO DI UNA PERSONA POSITIVA IN SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO
1) A seguito della segnalazione di un caso confermato, il DSP contatta il dirigente scolastico (o laddove non previsto, il responsabile della struttura/datore di lavoro) ed effettua l’indagine epidemiologica, verificando l’attuazione delle misure di prevenzione messe in atto.
2) Il DSP individua come contatti stretti tutti gli alunni/studenti compagni di classe e il personale scolastico che hanno avuto un contatto a rischio con il caso nelle 48 ore precedenti l’esordio dei sintomi/effettuazione del tampone del caso confermato sintomatico/asintomatico. 
3) Tutti i contatti stretti individuati sospenderanno la frequenza fino all’effettuazione, nel tempo più breve possibile, da parte del DSP, di un test antigenico rapido. 
In relazione ai risultati dei test di screening si procederà con le seguenti modalità:
 📌se tutti i contatti risultano negativi, i contatti tornano a scuola in presenza utilizzando la mascherina anche in condizioni di staticità al banco/cattedra
 📌se uno o più contatti sono risultati positivi, i contatti negativi proseguono la quarantena che verrà terminata a 14 giorni dall’ultimo contatto con il primo caso positivo della classe. I nuovi contatti positivi vengono posti in isolamento domiciliare fino ad attestazione di avvenuta guarigione rilasciata dal DSP.

✅ LINEE GUIDA APERTURA SCUOLE SETTEMBRE: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-presentate-le-linee-guida-per-settembre

  • LINEE GUIDA 0/6 ANNI

📌Mascherine – Come già previsto dalle line guida del ministero della Salute, i bambini al di sotto dei sei anni sono esclusi dall’obbligo di indossare la mascherina. Tutto il personale invece è tenuto all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali.

 📌Misurazione della temperatura – La rilevazione della temperatura corporea non sarà effettuata all’ingresso degli istituti, ma a casa: per poter entrare, bambini e personale non dovranno avere sintomatologia respiratoria o temperatura corporea oltre i 37.5°C e non dovranno essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni né a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni. L’obbligo di controllare lo stato di salute quindi resta ai familiari.

 📌I gruppi – I bambini verranno divisi in piccoli gruppi o sezioni stabili organizzati in modo da essere identificabili. Per ciascun gruppo verranno identificati educatori, docenti e collaboratori che si occuperanno sempre degli stessi bambini: lo scopo prioritario è semplificare l’adozione delle misure di contenimento nel caso si verificassero casi di contagio all’interno del gruppo. In questo modo le quarantene sarebbero circoscritte e mirate. I gruppi, quindi, non devono mai mischiarsi o entrare in stretto contatto tra loro.

 📌Mense, merende e riposini – Anche per le mense valgono le stesse regole che per le aule: rispetto delle distanze, pulizia profonda prima e dopo i pasti. I bambini potranno portare la merenda da casa – qualora le strutture non la prevedano – purché contenitori, confezioni o bibite siano facilmente identificabili come appartenenti al singolo bambino. Se è prevista l’area riposo, bisognerà garantire la pulizia profonda degli spazi prima e dopo, una “corretta e costante” areazione dei locali e la disinfezione della biancheria (federe, cuscini e lenzuolini).

 📌Personale  Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia statali il Ministero si sta già adoperando per un incremento dell’organico. Si prevedono anche momenti di formazione/informazione specifica del personale. “Per garantire la ripresa e lo svolgimento in sicurezza dei servizi educativi – si legge nel documento – i sottoscrittori del documento, ciascuno secondo le proprie competenze in materia, si impegnano a verificare la possibilità di individuare ulteriori figure professionali, di prevedere eventuali deroghe per le sostituzioni e di assegnare dotazioni organiche aggiuntive nei limiti delle risorse disponibili.

 📌Ingressi, uscite e genitori – L’accoglienza dei bambini, preferibilmente, dovrà essere organizzata all’esterno, prevedendo punti di ingresso e uscita differenziati. Ad accompagnare i bambini potrà essere un solo genitore, nel rispetto delle regole generali di prevenzione dal contagio, incluso l’uso della mascherina (per gli adulti) quando entrano nella struttura. Niente più gruppetti di genitori accalcati all’ingresso, quindi: anche gli adulti dovranno rispettare le misure di distanziamento. Per una migliore organizzazione, si potrà tenere un registro delle presenze delle persone che accedono alla struttura.

📌Igiene personale – Le corrette pratiche di igiene – lavaggio frequente delle mani, starnuti nel gomito ecc – devono diventare buone abitudini sin da piccoli: per questo le linee guida prevedono che questo tipo di educazione sia “integrata nelle routine che scandisce normalmente la giornata dei bambini, per l’acquisizione di corretti e rispettosi stili di comportamento, compatibilmente con l’età e con il loro grado di autonomia e consapevolezza”.

👉APPROFONDIMENTI AL LINK https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-ripresa-di-settembre-approvate-in-unificata-le-linee-guida-per-la-fascia-0-6-anni

✅ DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA
Il documento contiene indicazioni operative affinché ciascun Istituto scolastico possa dotarsi, capitalizzando l’esperienza maturata durante i mesi di chiusura, di un Piano scolastico per la didattica digitale integrata. In particolare, il Piano per la DDI dovrà essere adottato nelle secondarie di secondo grado anche in previsione della possibile adozione, a settembre, della didattica digitale in modalità integrata con quella in presenza. Mentre dall’infanzia alla secondaria di primo grado, il Piano viene adottato affinché gli istituti siano pronti “qualora si rendesse necessario sospendere nuovamente le attività didattiche in presenza a causa delle condizioni epidemiologiche contingenti”. Per questi gradi di scuola non è infatti prevista didattica integrata alla ripresa di settembre, ma solo didattica in presenza.
👉Approfondimenti al link https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-pubblicate-le-linee-guida-per-la-didattica-digitale-integrata

✅“Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”         👉 https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-pubblicate-le-indicazioni-operative-per-la-gestione-dei-casi-e-focolai-di-sars-cov-2

 La Regione Emilia-Romagna ha organizzato una campagna di screening che prevede per tutti i docenti e gli operatori della scuola la possibilità di effettuare, su base volontaria e in maniera totalmente gratuita, un test sierologico per individuare le persone che sono entrate in contatto con il virus e hanno sviluppato anticorpi, anche in assenza di sintomi.

👉 https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus/screening-sierologico-per-i-docenti-e-gli-operatori-della-scuola

 ✅LINEE GUIDA PER IL TRASPORTO SCOLASTICO DEDICATO SCUOLABUS 👉 http://mit.gov.it/comunicazione/news/linee-guida-per-il-trasporto-scolastico-dedicato-scuolabus